Scelta della lingua

Selezionare la lingua desiderata.

  • SQ7 TDI
    SQ7 TDI

    Nell’attuale model year (2018) l’Audi SQ7 è già esaurita e pertanto non più ordinabile al momento. Dal vostro partner Audi potete trovare le vetture attuali usate.

Un imprenditore che ci vede lungo

Più di 20 anni fa Markus Caviezel si pose un obiettivo ambizioso: creare gli occhiali più comodi del mondo. Oggi, nella sua azienda a conduzione familiare, sviluppa, progetta e produce occhiali per clienti di oltre 45 Paesi. Con Audi l’imprenditore non ha in comune soltanto la passione per l’innovatività, ma anche la convinzione che con la tecnica si può compiere un passo decisivo verso l’avanguardia.

Testo: Heike Specht | Foto: Robert Huber

L’Audi A6 parte scattante.

Dall’ufficio di Coira agli stabilimenti produttivi ci vogliono 20 minuti scarsi. Lungo il tragitto si scorgono le montagne dell’Hochwang, con la vetta maestosa del Falknis ben in vista. Poco dopo, Caviezel raggiunge Maienfeld. È qui che nasce quello che fa battere il cuore all’imprenditore.

Caviezel ha un carattere deciso, è uno che osa pensare in modo nuovo.

Nativo di Paspels e figlio di contadini, dopo un soggiorno negli Stati Uniti negli anni Ottanta conobbe Wilhelm Anger, che insieme a Carrera a suo tempo aveva fondato il primo marchio di occhiali alla moda. «Abbiamo osservato il mercato e ci siamo detti: facciamo qualcosa di completamente diverso!», racconta Caviezel. Così con Swissflex è arrivato a creare un sistema di montature per occhiali 100% Swiss made che ha rivoluzionato il settore. Il sistema modulare consente di adeguare gli occhiali alle esigenze individuali di chi li indossa. Inoltre queste montature sono ultraleggere, solide e flessibili. «Sono davvero sorprendenti, sembra quasi di non avere nulla sul naso», spiega Caviezel mostrando parti di una montatura da lui realizzate con materiali polimerici ad alte prestazioni.

La sua azienda non si distingue soltanto per la straordinarietà del prodotto: anche a livello commerciale sta sperimentando formule innovative.

In ogni Paese Eye-Systems collabora con un distributore che, con il metodo del just in time, ordina in Svizzera singoli componenti e nel giro di pochi giorni è in grado di assemblarli e munirli di lenti nel proprio laboratorio centrale.

«Una volta provato Swissflex, non si torna più indietro», sostiene Sandra Caviezel, che lavora a sua volta nell’azienda. «È un po’ come con Audi». Al pari dei fratelli, Sandra non ha ereditato dal padre soltanto lo spirito imprenditoriale, ma anche la passione per lo sci. «La velocità ci scorre nelle vene», afferma Gino Caviezel. Insieme al fratello Mauro, Gino fa parte della squadra nazionale di sci alpino. Al momento entrambi si stanno preparando ai prossimi Campionati mondiali in Svezia. «Siamo cresciuti con gli sci ai piedi. L’adrenalina della gara ti sale automaticamente», spiega Mauro sorridendo. Naturalmente i due hanno contribuito allo sviluppo dei nuovi occhiali sportivi, che hanno poi testato in prima persona sulle piste. «Quando si va a tutta velocità come noi», commenta Gino, «vederci bene è fondamentale».

Scarica tutto
00:00 | 00:00