Scelta della lingua

Selezionare la lingua desiderata.

Connettività all’avanguardia

I servizi car-to-x aprono orizzonti inediti: la nuova Audi Q8 sfrutta l’intelligenza collettiva moderna e fa pregustare la mobilità del futuro.

Testo: Birte Mussmann; Heike Specht | Foto: Uwe Düttmann | Video: AUDI AG

Digitale e connessa

Nell’era digitale l’auto è molto di più di un mezzo che ci porta da un luogo a un altro: è parte integrante di un ecosistema virtuale e prospetta dimensioni totalmente inedite in tema di comandi, comfort e sicurezza. Grazie al modulo LTE, ad esempio, l’Audi Q8 è connessa al World Wide Web e integra lo smartphone nel sistema di infotainment di bordo. Inoltre presenta sofisticati equipaggiamenti high-tech come telecamere, scanner o sensori. Questa rete consente la comunicazione tra veicolo, conducente e ambiente tecnologico.

«Il progresso tecnologico avanza a passi da gigante. E intanto non è più rilevante soltanto il veicolo, ma sono fondamentali anche gli altri dispositivi mobili come lo smartphone.»

Johannes Leboterf, responsabile tecnico del progetto MIB2+ di AUDI AG

Più sicurezza

La nuova Audi Q8 è equipaggiata di serie con il sistema di infotainment MMI Navigation plus, completo di modulo di trasmissione dati Audi connect con LTE Advanced e un hotspot WLAN. Se desiderato, i servizi car-to-x come Informazioni sui segnali stradali o Informazioni sui pericoli* attingono all’intelligenza collettiva della flotta Audi per indicare in tempo utile code oppure ostacoli alla circolazione. Nei veicoli la comunicazione basata su cloud genera così un sistema digitale di preavviso che garantisce più sicurezza. Situazioni di emergenza come incidenti e veicoli in avaria oppure il pericolo di sbandamento dovuto al ghiaccio vengono riconosciuti e segnalati.

«Nei modelli precedenti c’era una separazione tra mondo onboard e mondo online. Nei veicoli dell’attuale generazione come la nuova Audi Q8, i confini tra questi due mondi divengono labili.»

Philipp Kretschmer, responsabile di progetto del settore MIB2+

La mobilità del futuro

Anche per l’annosa questione della ricerca del parcheggio c’è una soluzione rivoluzionaria: si chiama On-Street Parking ed è l’apposito servizio car-to-x che dovrebbe essere disponibile a breve e che, in futuro, consentirà di individuare rapidamente le zone di parcheggio occupate.

La nuova Audi Q8 lascia intuire come sarà la mobilità di domani. Oltre che sulle trazioni alternative e sulle tecnologie innovative ci si continuerà a concentrare sulla digitalizzazione e sulla connessione. Due aspetti basilari per creare una connettività moderna e una nuova dimensione di viaggio.

«Si tratta di una visione complessiva: questi e altri servizi costituiscono la base della guida pilotata e quindi al contempo una premessa della guida autonoma.»

Stefan Hackner, responsabile di progetto del settore servizi car-to-x

Continua a leggere