• A4 Avant g-tron
    A4 Avant g-tron

    Consumo di carburante combinato*: 4.3–3.8 l/100 km CNG | Benzin 6,5–5,5 l/100 km

    Emissioni di CO2 combinate*: 117–111 g/km CNG | Benzin 147–139 g/km

    Nell’attuale model year (2018) l’Audi A4 Avant g-tron è già esaurita e pertanto non più ordinabile al momento. Dal vostro partner Audi potete trovare le vetture attuali usate.

  • A5 Sportback g-tron
    A5 Sportback g-tron

    Consumo di carburante combinato*: 4.3–4.1 l/100 km CNG | Benzin 6,4–6,1 l/100 km

    Emissioni di CO2 combinate*: 115–111 g/km CNG | Benzin 147–139 g/km

    Nell’attuale model year (2018) l’Audi A5 Sportback g-tron è già esaurita e pertanto non più ordinabile al momento. Dal vostro partner Audi potete trovare le vetture attuali usate.

  • Modelli Audi g-tron
A3 Sportback g-tron > A3 > Audi Svizzera

A3 Sportback g-tron

Cambia il mondo. Non la vita di ogni giorno.

Consumo di carburante combinato: 5,5–5,1 l/100 km; consumo di gas naturale (GNC) combinato: 3,6–3,3 kg/100 km; emissioni di CO₂ combinate: 128–117 g/km; emissioni di CO₂ gas naturale (GNC) combinate: 98–89 g/km¹

Nell’attuale model year (2018) l’Audi A3 Sportback g-tron è già esaurita e pertanto non più ordinabile al momento. Il modello successivo, conforme alla nuova normativa antinquinamento, sarà probabilmente disponibile nel quarto trimestre. Dal vostro partner Audi potete trovare le vetture attuali usate.

  • 563x317_top-speed-large.jpg
    Nessuna limitazione di autonomia

    Grazie all’alimentazione bivalente del quattro cilindri, l’autonomia a gas nel ciclo NEDC arriva a 400 chilometri, a cui si aggiungono, se necessario, fino a 900 chilometri sfruttando il pieno di benzina. Il passaggio da una modalità di trazione all’altra avviene automaticamente, senza alcun intervento da parte del conducente. La strumentazione segnala separatamente l’autonomia residua per i due tipi di trazione.

  • 563x317_co2-emission-large.jpg
    80% in meno di CO₂*

    Audi garantisce per tre anni a tutti gli acquirenti dell’A3 Sportback g-tron un bilancio di mobilità «verde», riducendo di oltre l’80%* l’impronta di CO₂ della vettura, in modalità a gas, rispetto a un’A3 Sportback 1.5 TFSI da 110 kW nel ciclo NEDC.

  • 563x317_fuel-large.jpg
    Rete capillare di distributori

    La sigla g-tron indica i modelli GNC del marchio Audi (GNC = gas naturale compresso). Questi sono ottimizzati per l’uso con gas naturale che, a livello europeo, è disponibile in ben 3500 distributori (dati aggiornati a gennaio 2017).

L’Audi A3 Sportback g-tron ottiene il primo posto nel test di durata di «Auto Bild»

L’Audi A3 Sportback g-tron con trazione a GNC (gas naturale compresso) ha superato il test di durata di 100’000 chilometri della rivista specializzata «Auto Bild» con il voto 1+, mai assegnato prima. Questo costituisce tra l’altro un’importante attestazione di qualità per g-tron, una tecnologia particolarmente ecocompatibile introdotta da Audi nel 2013. Dall’inizio dell’estate 2017 tale trazione è ordinabile anche per i modelli Audi A4 Avant e Audi A5 Sportback.

Maggiori informazioni
00:00 | 00:00
  • CO₂: giù al 20%.

    Con Audi e-gas.
  • 480x270_filmstill11.jpg

    I fatti parlano da soli: insieme, Audi g-tron e Audi e-gas garantiscono sportività, design e mobilità a lungo raggio con energie rinnovabili. Con il motore 1.4 TFSI, capace di erogare 81 kW (110 CV), l’Audi A3 Sportback g-tron fissa nuovi parametri in termini di efficienza ed economia. Grazie all’alimentazione bivalente del quattro cilindri, l’autonomia a gas nel ciclo NEDC arriva a 400 chilometri, a cui si aggiungono, se necessario, altri 900 chilometri sfruttando il pieno di benzina. Il passaggio da una modalità di trazione all’altra avviene automaticamente, senza alcun intervento da parte del conducente. La strumentazione segnala separatamente l’autonomia residua per i due tipi di trazione.

  • 480x270_filmstill10.jpg

    Audi e-gas è un carburante sostenibile che il marchio dei quattro anelli produce direttamente nel primo impianto industriale «power to gas» al mondo, realizzato a Werlte, nell’Emsland (Germania). Il metano sintetico viene prodotto con eco-corrente ricavata da CO₂ e acqua. Altre partite di Audi e-gas vengono ottenute in modalità power to gas presso altri stabilimenti e da materiali di scarto in impianti di produzione di biometano. Quando funziona con Audi e-gas, la compatta cinque porte di fascia alta opera praticamente con un bilancio CO₂ neutrale. E ciononostante l’utente dell’A3 Sportback g-tron ha costi nettamente inferiori per gli acquisti di carburante rispetto a chi guida veicoli diesel o benzina comparabili (aggiornamento a gennaio 2017).

  • Audi garantisce per tre anni a tutti gli acquirenti dell’A3 Sportback g-tron un bilancio di mobilità «verde», riducendo di oltre l’80%* l’impronta di CO₂ della vettura, in modalità a gas, rispetto a un’A3 Sportback 1.4 TFSI da 110 kW nel ciclo NEDC. Come funziona? I consumi di gas naturale di origine fossile rilevati statisticamente vengono sostituiti dall’immissione di Audi e-gas nella rete di distribuzione europea. L’intero processo viene monitorato e certificato da un istituto indipendente. Per maggiori informazioni sullo stato attuale della certificazione e sul progetto Audi e-gas si rimanda al nostro sito Internet aziendale.

    Sostenibilità in Audi
  • 480x270_AS3_161007_166150_MDB-36798_mod2_RZic.jpg

    L’Audi A3 Sportback g-tron esce di fabbrica con cambio manuale a sei rapporti o S tronic a sette rapporti. Con quest’ultimo, nel ciclo NEDC consuma solo fra 3,5 e 3,3 chilogrammi di gas naturale o Audi e-gas ogni 100 chilometri, pari a un’emissione di 95–89 grammi di CO₂ al chilometro.

* Utilizzando la sola alimentazione GNC e considerando l’intero ciclo well-to-wheel (bilancio ambientale che include produzione del carburante e utilizzo effettivo del veicolo) rispetto all’Audi A3 Sportback 1.4 TFSI da 110 kW. Chi guida g-tron continua a fare rifornimento presso il distributore di GNC che preferisce, mentre AUDI AG accerta che una quantità uguale di Audi e-gas sostituisca il carburante acquistato alla pompa, calcolato sulla base delle pertinenti norme in materia di consumi ed emissioni nei cicli NEDC/WLTP e di dati statistici regolarmente raccolti da Audi sul chilometraggio annuo dei modelli Audi g-tron ordinati fra il 7 marzo 2017 e il 31 maggio 2018, per i tre anni successivi alla prima immatricolazione del veicolo nuovo. L’Audi e-gas viene distribuito attraverso la rete europea del gas naturale ed espelle quindi dal circuito il combustibile di origine fossile: l’entità della riduzione delle emissioni di CO₂, calcolata sempre con lo stesso metodo, può risultare inferiore durante l’utilizzo ordinario.

Devo cambiare stile di guida?

I modelli Audi g-tron combinano tradizionale sportività, design innovativo e straordinaria mobilità a lungo raggio senza che il conducente debba cambiare abitudini. L’accelerazione presenta un dinamismo analogo a quello di una convenzionale Audi a benzina. Le bombole di gas sul fondo vettura, il cui peso è inferiore del 50% rispetto alle versioni in acciaio grazie alla tecnologia di costruzione leggera Audi, non pregiudicano le sensazioni di guida. La differenza rispetto a un’Audi normale è costituita dal secondo indicatore di livello per il serbatoio del GNC, da costi di carburante nettamente ridotti (aggiornamento a gennaio 2017) e da una coscienza «pulita» nei confronti dell’ambiente, poiché oltre alla menzionata riduzione di CO₂ la combustione di Audi e-gas non produce polveri sottili.

Cosa significa g-tron?

La sigla g-tron indica i modelli a GNC (gas naturale compresso) di casa Audi ottimizzati per il funzionamento a gas naturale, disponibile presso circa 3500 distributori europei (aggiornamento a gennaio 2017). La combustione del gas naturale è particolarmente pulita e pertanto città e comuni promuovono in gran numero l’acquisto di veicoli a GNC. Di per se stessa la combustione di GNC non produce polveri sottili. Ma si tratta di modelli interessanti anche in termini di protezione del clima: la componente principale del gas naturale è rappresentata dal metano (CH4), che fra tutti i combustibili fossili è quello che produce le minori emissioni specifiche di CO₂. Esso può essere inoltre prodotto anche da rifiuti organici (biometano) o in impianti power to gas da CO₂, acqua ed eco-corrente, formula che Audi promuove attivamente con il proprio e-gas e il primo stabilimento industriale al mondo di questo tipo. Con i loro serbatoi leggeri, l’elevata efficienza e il dinamismo che li contraddistingue, i modelli Audi g-tron definiscono nuovi standard qualitativi nel campo dei veicoli a GNC e risultano estremamente economici in termini di consumi, grazie ai ridottissimi costi per il carburante.

00:00 | 00:00
Come funziona il ciclo della CO₂ con Audi e-gas?

Con Audi e-gas, la casa dei quattro anelli ha sviluppato un proprio carburante e gestisce la più grande raffineria power to gas al mondo nella regione tedesca dell’Emsland. Generato da energie rinnovabili, acqua, anidride carbonica e rifiuti, è pertanto un carburante sintetico e CO2 neutrale. Chi guida un’Audi g-tron, tuttavia, non deve recarsi presso un distributore particolare: al contrario, il gas naturale fossile consumato dai veicoli g-tron viene compensato dall’immissione di Audi e-gas nella rete generale di distribuzione, neutralizzando in pratica l’impatto del primo sul clima. Chi sceglie l’e-gas può quindi utilizzare questo carburante rinnovabile con la massima comodità.

Per saperne di più